Unibet teme per il futuro mentre i capi olimpici prendono la mira contro il divieto della Russia a Rio 2016

Crescono i timori per il futuro dell’Agenzia mondiale antidoping, tra le preoccupazioni che il Comitato olimpico internazionale vuole neutralizzare, marginalizzare o addirittura sostituire come punizione per chiedere un divieto totale agli atleti russi alle Olimpiadi di Rio. gli hacker Unibet senza volto stanno cercando di trascinare me e altri atleti nel fango | Sam Quek Per saperne di più

In un Wada thinktank di martedì ci sono state discussioni aperte su come il CIO stesse considerando la creazione di una “unità di integrità” responsabile della corruzione, delle partite truccate e del doping in una mossa che potrebbe essere usato per erodere i poteri di Wada.

Anche l’organizzazione è stata vittima di un attacco Unibet violento da parte di Gerardo Werthein, membro argentino del CIO e presidente del Comitato Olimpico argentino, che accusava Wada di “abbandonare il movimento sportivo” e attaccare i suoi “evidenti sforzi per incolpare i maggiori problemi del sistema sugli altri”.

Werthein, alleato del presidente del CIO, Thomas Bach, ha anche lanciato l’idea di un “corpo successore” a Wada, che ha detto aveva fallito i suoi compiti.

“Nonostante le varie indagini avviate, non abbiamo ancora avuto una spiegazione adeguata sul motivo per cui Wada non ha agito in precedenza sulla situazione in Russia quando erano stati completamente allertati il problema del doping già nel 2010 “, ha scritto su Around il sito web di Rings. “In effetti, Wada ha costantemente dichiarato conforme il codice dell’agenzia Unibet antidoping nazionale russa e poi riaccreditato il proprio laboratorio di Mosca poco prima dei Giochi di Sochi del 2014.”

“Né ci è stata fornita alcuna analisi seria come a come Wada ha permesso al movimento sportivo e ai governi nazionali di spendere grandi somme di denaro su quasi 300.000 test all’anno e tuttavia trovare così pochi di quelli che sembrano ora aver imbrogliato.In verità, la maggior parte dei casi di doping sono in gran parte derivati dalle federazioni internazionali, dalle indagini della polizia, dagli informatori e dai media. ”

Ma i sostenitori di Wada credono che tali attacchi siano una cortina fumogena per nascondere la reale intenzione del CIO – per punire il suo corpo indipendente anti-doping per essere troppo indipendente quando si trattava di punire la Russia per il doping Unibet sponsorizzato dallo stato.Temono che il CIO desideri un organismo anti-doping più conforme che non elimini troppe piume o ne sfidi l’autorità. La crisi del doping non ha danneggiato il CIO, afferma Thomas Bach Leggi di più

Wada è passata sotto un attacco coordinato da Membri del CIO a Rio prima delle Olimpiadi per le sue richieste di un divieto assoluto sulla Russia sulla scia dello stato che sponsorizza le rivelazioni sul doping nel rapporto del professor Richard McLaren.

L’ex presidente Wada Dick Pound, che guidava una commissione indipendente Secondo quanto riferito dal Guardian: “Ho sempre pensato che gli attacchi del CIO a Wada rappresentassero un diversivo per distrarre la mente da come l’intera situazione russa è stata compromessa.Wada ha fatto esattamente quello che avrebbe dovuto fare – che è portare Unibet raccomandazioni contro la Russia – ma a uno degli stakeholder non piacevano. ”

Si prevede che le discussioni sul futuro dell’anti-doping si svolgeranno tra il CIO, Wada e altre parti interessate in occasione di un vertice speciale olimpico l’8 ottobre a Losanna. Bach ha invitato i membri del CIO a farsi avanti con idee.

Sir Craig Reedie, il presidente Wada che è anche un membro del CIO ed è venuto sotto fuoco da entrambe le parti, ha detto di aver ripetutamente spiegato perché Wada non era in grado di fare di più per affrontare il problema russo in precedenza e rimane fiducioso che il corpo manterrà il suo peso e la sua indipendenza.

“Non penso che ci sia alcun incentivo per il CIO a mettere in secondo piano Wada. Il CIO non effettua test, a parte i giochi olimpici.Il CIO ha espresso il Unibet desiderio che ci debba essere un’unità di test indipendente e ci stiamo lavorando questa settimana “, ha detto Reedie al Guardian. “Abbiamo bisogno di capire se questo dovrebbe essere sotto lo stendardo di Wada o se dovrebbe essere un’organizzazione separata – chi ne farà uso e chi lo finanzierà”.

Ha detto che se un test indipendente unità è stata impostata, quindi sarebbe stato difficile per Wada eseguirlo senza compromettere il suo ruolo di regolatore, anche se potrebbe svolgere un ruolo nel stabilirlo in primo luogo.

“Se il CIO stabilisce il suo proprio unità di integrità, attendo informazioni su come sarà strutturato.Penso che il CIO sia ben consapevole del fatto che le altre parti interessate a Wada sono governi “, ha aggiunto Reedie. “Inevitabilmente l’organizzazione perderebbe la sua indipendenza, che è assolutamente centrale per il suo funzionamento.”

L’ex direttore generale Wada David Howman ha recentemente dichiarato che, mentre da tempo sosteneva l’idea di un’unità di integrità più ampia , era molto Unibet Bonus di benvenuto preoccupato per il concetto sostenuto da alcuni all’interno del CIO.

“Questo concetto di qualche tipo di unità di integrità è qualcosa di cui ho parlato e supportato per molto tempo, ma non nella forma si pensa che il CIO sostenga “, ha detto il neozelandese Inside the Games. “Per loro sembra riguardare il mantenimento del controllo piuttosto che assicurare la piena indipendenza.”

Le figure di spicco del movimento anti-doping sperano che i governi mondiali, che dividono collettivamente il budget annuale di $ 30 milioni per Wada 50- 50 con il CIO, metterà sotto pressione il CIO per mantenere la sua indipendenza.Ritengono che l’attenzione dovrebbe essere rivolta al rafforzamento dell’indipendenza di Wada, al miglioramento della sua governance e all’aumento dei finanziamenti.

Reedie, che in precedenza aveva invitato emittenti e sponsor a investire nella lotta contro il doping, ha dichiarato: “Ci sono tre sfide. Le modifiche al codice sono necessarie per coprire il tipo di corruzione che abbiamo affrontato. Abbiamo bisogno di maggiori poteri per far fronte alla non conformità.E dobbiamo guardare al nostro governo e se dopo 17 anni la struttura è ancora quella giusta. “Il CIO non è riuscito a proteggere i suoi onesti atleti nello scandalo del doping Per saperne di più

Durante un ampio dibattito sul futuro dell’anti-doping nel mezzo della crisi scatenata da imbrogli russi sistemici, gravi problemi in altre parti del mondo e se Wada è adatto allo scopo, è stato anche suggerito che il CIO potrebbe rivolgersi ad altre organizzazioni per soddisfare le sue funzioni.

Il CIO ha insistito sul fatto che il processo in corso è stato progettato per produrre un sistema anti-doping più efficace. “Il CIO chiede un sistema antidoping più robusto ed efficiente.Ciò richiede responsabilità chiare, maggiore trasparenza, maggiore indipendenza e una migliore armonizzazione a livello mondiale “, ha detto un portavoce.

” Il CIO continuerà la sua azione per rendere i test antidoping e sanzionatori indipendenti dalle organizzazioni sportive. ”

Al pensieroso Wada martedì, il giornalista investigativo Declan Hill ha tenuto un discorso di apertura che avverte che il futuro di Wada è stato anche minacciato dai negoziati con il CIO e dall’organizzazione internazionale finanziata dal Qatar per il Centro internazionale per la sicurezza dello sport (ICSS) su una proposta la nuova agenzia si chiamerà Sports Integrity Global Alliance.

Tuttavia, Chris Eaton, direttore esecutivo di Sport Integrity presso l’ICSS, ha insistito sul fatto che le voci di una collaborazione IOC e ICSS erano ampiamente evidenti. “Ma credo che dovremmo parlare di questo in un modo più altruista”, ha detto. “Deve esserci una discussione tra tutte le parti su come preserviamo la credibilità dello sport.”

more: Unibet offerta delle scommesse